Il valore universale e assoluto dell’infanzia

Share Button

L’atteggiamento che una società riserva all’infanzia indica il grado di civiltà e i valori della cultura che ne è espressione.

Una società che non è in grado di proteggere e far crescere i bambini secondo i bisogni che essi esprimono, che non ne valorizza le potenzialità critiche, razionali ma anche creative ed emotive e non sa dare ascolto e risposta alle istanze affettive, di cura e tutela, di stabilità, non ha futuro o ha un futuro carico di incertezze e minacce.
I bambini rappresentano un valore universale e assoluto perché sono termine di un’irrinunciabile tensione etica, che deve poter essere condivisa da culture, parti politiche e popoli fra loro lontani e diversi.
In un tempo ove ogni esigenza, diversità, differenza ideologica, culturale o politica, ma anche ogni orientamento, interesse, individuale o collettivo, rischia di porsi su un piano competitivo e conflittuale che frammenta e oscura il valore indivisibile della persona umana, la responsabilità verso l’infanzia e la salvaguardia dei suoi diritti diventano valori e principi unificanti in grado di dare un nuovo slancio culturale ad una società in cerca di nuovi ideali.

La promozione di una nuova cultura a favore dell’Infanzia passa necessariamente attraverso il contrasto ai modelli adulto-centrici che, ancora oggi, permeano i comportamenti, le istituzioni, le leggi e la politica.
Il passaggio da una società adulto-centrica ad una civiltà in grado di rispondere alle esigenze di protezione e di futuro sostenibile a favore bambini e delle prossime generazioni, comporta l’assunzione dei valori della non violenza, della giustizia sociale, della compassione, della piena cittadinanza delle emozioni, della creatività e delle relazioni affettive.

Allora, io mi chiedo come può un amministratore, un rappresentante istituzionale della comunità, ma ancor più una mamma, distribuire volantini tra i corridoi delle scuole o aspettandoli all’uscita e strumentalizzare dei bambini al fine di una propaganda politica vergognosa. Difendiamo i nostri figli e difendiamoci da questa gente senza scrupoli che riveste un ruolo istituzionale, ci rappresenta, e soprattutto calpesta i nostri dirotti e la nostra dignità.

Vergogna… evidentemente si fa acqua da tutte le parti e… il come giustifica i mezzi!

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.