Sputtanapoli a L’Arena. Lettera a Roberto Fico: “lo stipendio di Giletti lo pagano anche gli “indecorosi napoletani”.

Share Button

Annamaria Pisapia

“Gentile On. Roberto Fico
Presidente Commissione Vigilanza Rai

Ed eccomi qua, ancora una volta,ad inviarle un altra mail. Non è che la cosa mi renda felice, ma si dà il caso che non mi riesce proprio di assistere impassibile all’ennesimo attacco a Napoli.

Infatti era quello che denunciavo nelle due precedenti mail, ma ce ne sarebbero state molte altre. Solo per un minimo ricordo: nella prima in data 12-7-2013 facevo riferimento alla puntata della trasmissione Virus, condotta da Nicola Porro, costruita palesemente sui soliti luoghi comuni contro i napoletani incivili, incapaci, delinquenti e che soprattutto non sanno fare la raccolta differenziata, l’argomento era la terra dei fuochi, malgrado il prof Marfella continuasse a parlare di tentata strage. Ma niente, il messaggio che doveva passare era un altro e Porro era ben determinato a portarlo avanti. A questa mia non fece seguito alcuna risposta da parte sua, non solo a me, ma al popolo napoletano.

Così come non vi fu risposta alla seconda inviata in data 12-10-2014 in merito al servizio del tg2, dove alla notizia di una truffa di inglesi a danno dei napoletani questi ultimi risultavano essere peggiori degli stessi truffatori. Così il giornalista Gianluca Di Schiena, poté deliziarci con una pagina di alt (r)o giornalismo vomitando insulti infamanti e razzisti: “Napoli città simbolo dell’imbroglio, e ancora: Gragnano in provincia di Napoli, cui prestigiosa fama di scippi è secolare… Anche questa rimase lettera muta.

Così con la presente siamo a tre mail di protesta. Protesta? No, la definizione non mi piace. Trovo più giusto dire: richiesta di giustizia. Accidenti, ancora peggio. Tanto è abusata questa parola. Mah, basterà a far sì che lei, in qualità di Presidente Commissione Vigilanza Rai, possa prendere provvedimenti in merito alla indecorosa, quella si condotta tenuta da MassimoGiletti, conduttore della trasmissione “L’Arena di domenica in” nella puntata andata in onda in data 1-11-2015? Il sig Giletti, ha intrattenuto gli ospiti lanciandosi i apprezzamenti razzisti: ” Napoli è una città indecorosa con spazzatura ad ogni vicolo”. Inutile dire che a dargli man forte, c’era l’indecoroso oltre che onnipresente Salvini.

Mi permetto di rammentarle che Giletti conduce un programma pubblico, tra l’altro non nuovo ad episodi di razzismo contro Napoli, percependo uno stipendio annuo di 500 mila euro, pagato anche dagli indecorosi napoletani e non è un programma autogestito dalla lega, anche se comincio a nutrire qualche dubbio.

Servirà aver inviato una mail per l’ennesimo episodio di intolleranza? Non so a lei, ma a me si. Non fosse altro per ricordarmi chi sono coloro che sono dalla parte del popolo, oppure della partitocrazia nord centrica.

Distinti saluti.

Commenti

commenti

6 commenti

  • francesco Labruna

    È con grande soddisfazione che veniamo a sapere che il Sindaco di Napoli farà come già’ fatto da Unione Mediterranea agendo giudizialmente contro chi offende la nostra città…era ora!

  • ciao premetto che anche io come te sono indignato per i continui attacchi o meglio alla spettacolarizzazione di ciò che a Napoli c’è di negativo e cosa che vale per Napoli poiché ha una cassa di risonanza mediatica notevole. Detto questo è tutti i richiami del caso , principalmente quelli che vanno all’indirizzo del Sig Salvini che ha molte cose di cui vergognarsi, con canti e azioni ! E sarebbe tra gli ultimi a poter criticare , io penso che da parte nostra sia venuto il momento di fAre autocritica e migliorarci nei comportamenti, esigere di più dalla classe politica e comportarci a Napoli e provincia come turisti, accettiamo le critiche con apertura mentale ma purché siano costruttive e non solo
    A scopo mediatico! Questo è il mio pensiero

    • Liberato, le accuse non sono critiche ed un conduttore Rai non dovrebbe avere questa condotta.Inoltre Giletti è arrivato con fior di raccomandazioni alla Rai, figlio di Roma bene, belloccio, garbato, piaceva alle signore… professionalità e contenuto? 0! Ogni anno è lì perché qualcuno deve sonoramente stipendiati e lui è tanto infamante? Ma quando si è visto quest’uomo a Napoli? Come si arroga il diritto di opinionista e chi ha la responsabilità di proporlo come conduttore? Ne ha detto bene Pippo Baudo uomo colto, intelligente, di grand classe.

  • Salvatore Genovese

    Non ho mai apprezzato costui, ritengo (e già ritenevo) che sia una delle peggiori espressioni del giornalismo italiano, un inetto, un aggressivo, un maleducato al cui confronto Sgarbi pare Monsignor Della Casa. Oltretutto è palesemente cretino: come può essere diversamente definito uno che sistematicamente si fa forte della sua posizione e toglie la parola ai suoi ospiti urlando come un forsennato? Forse gli si addice meglio la definizione di fascista (che è pressoché equipollente)? Ma oggi mi è diventato inviso del tutto, gli disconosco il semplice diritto di nominare la mia Città.
    Piazza della Ferrovia (detta Garibaldi) è un bel posto perché è una piazza cosmopolita. La stazione ferroviaria e quella della Metropolitana sono due capolavori di architettura moderna. Non so dove il nostro cretino abbia visto i cumuli di immondizia che ha citato, a me risulta che sia un luogo pulito, malgrado il pullulare di persone di tutte le etnie e i lavori ancora in corso.
    Giuro che mi opporrò con ogni mezzo a corrispondere il canone TV, dovessi per questo disconnettermi dalla rete ENEL. Da napoletano pretendo le pubbliche scuse della RAI nella persone dal suo Direttore generale (non mi interessano invece quelle del cretino in questione).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.