Dimissioni del segretario Enrico Inferrera

Share Button

Il segretario di Unione Mediterranea Enrico Inferrera ha comunicato le sue dimissioni “per motivi legati alla indisponibilità di tempo occorrente per la riorganizzazione del movimento”. Inferrera ha ringraziato tutti per la collaborazione.

Siamo noi a ringraziare Enrico per il lavoro intenso svolto in questi mesi, per le delicate decisioni prese e per l’impulso dato al movimento in vista dei prossimi impegni.

L’attività di Unione Mediterranea per il riscatto della nostra terra non subirà battute d’arresto e decisioni in merito all’organizzazione saranno presto prese dagli organi associativi.

Commenti

commenti

2 commenti

  • In qualità di semplice iscritta al movimento mi auguro che tale decisione sia stata vagliata accuratamente dalla segreteria e dal coordinamento prima di essere divulgata pubblicamente. Immagino, quindi, che le motivazioni che l’hanno generata siano serie. Um ha una enorme responsabilità verso gli iscritti ed anche verso il popolo dei meridionali tutti: essere portatore di valori quali la serietà, l’impegno morale nel rappresentare un modello politico innovativo. L'”educazione” di un popolo passa anche attraverso la scelta accurata di un modello politico che sia al di sopra di ogni sospetto. In attesa di conoscere il nuovo Segretario confermo la mia assoluta fiducia nel movimento e la certezza che, nonostante gli ostacoli presenti sul proprio cammino, sarà sempre in grado di superarli e metabolizzarli nel modo migliore.

  • Massimo Mastruzzo

    Permettetemi di invitare tutti a fare un salto di qualità su ciò che concerne la responsabilità che ognuno di noi deve avere verso chi, come partito politico, intenderà rappresentare, visto che un partito non nasce se non con queste intenzioni: la rappresentanza del Popolo che deve mettere in secondo piano le difficoltà dei rappresentanti. Non so cosa sia successo, oltre le comunicazioni ufficiali, e penso sia corretto dare più informazioni al coordinamento, ma far prevalere l’istinto alla ragione non porta soluzione alcuna, quindi ragioniamo. Enrico, se ha preso questa decisione, avrà avuto le sue ragioni, e se vorrà le divulgherà, ma la reazione a catena non va bene, il coordinamento tutto deve avere il tempo di capire cos’è successo e quindi di reagire e di organizzasi per affrontare seriamente la situazione creatasi. Ci sono le prossime comunali di Napoli da affrontare ed in questo momento tutto va ponderato.
    Quindi parliamone e agiamo a mente fredda, richiedo l’intervento del nostro Presidente Tassone che saggiamente ci indicherà il miglior percorso per uscire da questa incresciosa situazione, richiedo altresì un incontro, con modalità da decidere, del Coordinamento nazionale e sulla base di quanto prevedono le regole del nostro statuto prendere o meglio ancora votare le decisione opportune per uscire quanto prima dallo stallo createsi.
    Massimo Mastruzzo UM Lombardia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.